Il volume analizza complessivamente la mitografia del teatro dannunziano al fine di comprendere il ruolo del mito, quale archetipo, metafora e codice interpretativo dell'innovazione drammaturgica e letteraria; riservando particolare attenzione alla poetica figurativa di “Fedra”, e muovendo dalla rappresentazione al Teatro dell’Opera di Parigi (7 giugno 1923).

Fedra di d’Annunzio Dall'Ellade all'interpretazione del mito

Carlo Santoli
2019

Abstract

Il volume analizza complessivamente la mitografia del teatro dannunziano al fine di comprendere il ruolo del mito, quale archetipo, metafora e codice interpretativo dell'innovazione drammaturgica e letteraria; riservando particolare attenzione alla poetica figurativa di “Fedra”, e muovendo dalla rappresentazione al Teatro dell’Opera di Parigi (7 giugno 1923).
978-88-297-0302-9
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4729794
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact