La Corte di cassazione, con la sentenza 10 novembre 2021, n. 43322, ha statuito che, in tema di accertamento della condizione di maggiorenne, il provvedimento di attribuzione dell’età emesso dal Tribunale per i minorenni all’esito del procedimento previsto dall’art. 19-bis d.lgs. 18 agosto 2015, n. 142, una volta divenuto irrevocabile, ha efficacia di giudicato anche in sede penale.

L’efficacia di giudicato in sede penale della decisione emessa dal Tribunale per i minorenni in sede di verifica socio-sanitaria dell’età

Mattia Arleo
2022

Abstract

La Corte di cassazione, con la sentenza 10 novembre 2021, n. 43322, ha statuito che, in tema di accertamento della condizione di maggiorenne, il provvedimento di attribuzione dell’età emesso dal Tribunale per i minorenni all’esito del procedimento previsto dall’art. 19-bis d.lgs. 18 agosto 2015, n. 142, una volta divenuto irrevocabile, ha efficacia di giudicato anche in sede penale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4803033
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact