L'articolo presenta un episodio poco noto della storia diplomatica italiana, la dichiarazione italiana di guerra al Giappone. L'iniziativa, minore ma significativa del processo di decision making della nascente nuova Italia, fu preparata e fortemente voluta dall'ambasciatore italiano a Washington, Alberto Tarchiani. La conseguenza principale fu che alla fine della guerra l'Italia rimase l'unico paese in guerra con il Giappone, non avendo partecipato alla firma dell'Armistizio. Questa situazione, a causa della mancata partecipazione italiana al Trattato di pace, non fu sanata successivamente.

La Dichiarazione di guerra al Giappone

Fracchiolla D
2012-01-01

Abstract

L'articolo presenta un episodio poco noto della storia diplomatica italiana, la dichiarazione italiana di guerra al Giappone. L'iniziativa, minore ma significativa del processo di decision making della nascente nuova Italia, fu preparata e fortemente voluta dall'ambasciatore italiano a Washington, Alberto Tarchiani. La conseguenza principale fu che alla fine della guerra l'Italia rimase l'unico paese in guerra con il Giappone, non avendo partecipato alla firma dell'Armistizio. Questa situazione, a causa della mancata partecipazione italiana al Trattato di pace, non fu sanata successivamente.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11386/4811868
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact