L’articolo propone la pubblicazione del testamento di Giuseppe Maria Galanti (1743-1806) e di alcuni documenti ad esso correlati, tra i quali l’inedito inventario dei volumi della biblioteca dell’autore, che comprende tra l’altro i testi legati alle sue operazioni editoriali e tipografiche; tale documentazione, supportata da un'introduzione critica e da una nota filologica, consente nuove focalizzazioni sull’attività editoriale, sui percorsi culturali e sulla straordinaria progettualità riformatrice di un protagonista del Settecento illuminista meridionale.

Giuseppe Maria Galanti tra "pensieri vari", ultime volontà e documenti inediti

FALARDO, DOMENICA
2014

Abstract

L’articolo propone la pubblicazione del testamento di Giuseppe Maria Galanti (1743-1806) e di alcuni documenti ad esso correlati, tra i quali l’inedito inventario dei volumi della biblioteca dell’autore, che comprende tra l’altro i testi legati alle sue operazioni editoriali e tipografiche; tale documentazione, supportata da un'introduzione critica e da una nota filologica, consente nuove focalizzazioni sull’attività editoriale, sui percorsi culturali e sulla straordinaria progettualità riformatrice di un protagonista del Settecento illuminista meridionale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4644591
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact