Questo lavoro si focalizza sulla prototipazione di devices appartenenti alla categoria wearable technologies realizzate attraverso LillyPad: e-textile basato su un processore e una serie di sensori. L’interesse per questo campo tecnologico è dovuto al suo valore strategico, da un punto di vista didattico, perché docenti e studenti, attraverso le wearable technologies potrebbero trasportare il proprio ambiente di apprendimento e usufruirne in movimento favorendone la continuità spaziale e temporale, propedeutiche per coloro che insegnano ed apprendono in questo periodo storico in cui si propende per la discontinuità e la frammentazione del processo di insegnamento-apprendimento tra momenti formali, non formali e informali. Il presente lavoro illustra una serie di studi prototipali, relativi allo sviluppo e all’implementazione di interfacce di contatto e-textile, realizzati presso il Liceo delle Scienze Applicate dell’Istituto Superiore d’Istruzione “Caravaggio” di San Gennaro Vesuviano, in collaborazione con l’Università degli Studi di Salerno. Nel prossimo anno scolastico l’attività si estenderà al Liceo Artistico del medesimo Istituto Superiore. Le attività di realizzazione dei devices sono state inquadrate all’interno di un percorso specifico di media education rivolto agli studenti del secondo biennio e delle classi quinte al fine di comprenderne punti di forza, di debolezza, rischi e opportunità delle tecnologie indossabili. Nel dettaglio, si è voluto evidenziare che queste tecnologie fungono da protesi fisiopsicologiche dell’uomo, capaci di influenzare la sensorialità percettiva e le modalità conoscitive divenendo ambienti sia in termini socioculturali sia in termini tecnologici.

La prototipazione di wearable technologies per realizzare percorsi di media education nella scuola secondaria di secondo grado

Michele Domenico Todino;Stefano Di Tore
2020-01-01

Abstract

Questo lavoro si focalizza sulla prototipazione di devices appartenenti alla categoria wearable technologies realizzate attraverso LillyPad: e-textile basato su un processore e una serie di sensori. L’interesse per questo campo tecnologico è dovuto al suo valore strategico, da un punto di vista didattico, perché docenti e studenti, attraverso le wearable technologies potrebbero trasportare il proprio ambiente di apprendimento e usufruirne in movimento favorendone la continuità spaziale e temporale, propedeutiche per coloro che insegnano ed apprendono in questo periodo storico in cui si propende per la discontinuità e la frammentazione del processo di insegnamento-apprendimento tra momenti formali, non formali e informali. Il presente lavoro illustra una serie di studi prototipali, relativi allo sviluppo e all’implementazione di interfacce di contatto e-textile, realizzati presso il Liceo delle Scienze Applicate dell’Istituto Superiore d’Istruzione “Caravaggio” di San Gennaro Vesuviano, in collaborazione con l’Università degli Studi di Salerno. Nel prossimo anno scolastico l’attività si estenderà al Liceo Artistico del medesimo Istituto Superiore. Le attività di realizzazione dei devices sono state inquadrate all’interno di un percorso specifico di media education rivolto agli studenti del secondo biennio e delle classi quinte al fine di comprenderne punti di forza, di debolezza, rischi e opportunità delle tecnologie indossabili. Nel dettaglio, si è voluto evidenziare che queste tecnologie fungono da protesi fisiopsicologiche dell’uomo, capaci di influenzare la sensorialità percettiva e le modalità conoscitive divenendo ambienti sia in termini socioculturali sia in termini tecnologici.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11386/4789369
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact